• Descrizione

Descrizione

In siciliano vengono chiamati “ricci i miennula” per la loro tipica forma arricciata e tradizionalmente sono i dolci delle feste.

Ma questa bontà della Sicilia è da sempre presente a tavola e celebre in tutto il mondo grazia al romanzo “IL GATTOPARDO”.

Ogni momento della giornata è adatto per consumare questa gustosa e fragrante specialità, a colazione con caffè e latte oppure con una tazza di té, come dopo pasto o come merenda.

INGREDIENTI:

Mandorla pelata Sicilia (50%), zucchero di canna, albume, buccia di limone.

*Peso  g 250

 

ARUCI

La storia di Aruci è iniziata tanto tempo fa, ma non è ancora invecchiata.

E’ la storia di una nonna, Nonna Giorgina, che aveva una smisurata passione per i dolci e un’innata capacità di cucinarli.

La sua esperienza era così preziosa che è stata tramandata da generazione in generazione. Le sue ricette sono infatti ancora in cottura, dentro ad un forno che profuma sempre di biscotti, lo stesso forno da cui ancora oggi , figlia e nipoti sfornano i dolci bocconi.

Chi sceglie i prodotti di Aruci, sceglie più di un semplice prodotto tipico siciliano, sceglie il coraggio di chi valorizza la qualità di ingredienti a km zero, di chi cucina per trasformare sesamo, mandorle, pistacchi e nocciole, in dolci autentici, in creazioni uniche.